Login/account

Spuntini con le noci o con i biscotti?

Condividi

Buongiorno Dottore,

Ho 59 anni, sono alto 1,81 – peso 69/70Kg. Leggera dislipidemia (Col totale 210-240, HDL 95, lipidi Ok).

Pratico corsa su strada (3vv/settimana, 2100 Km e 4 maratone/anno) e corsa in montagna (ca 6/7 trail/ultra trail/sky marathon).
Ho, ovviamente, spesso fame. Sono solito tacitare i momenti di fame con qualche biscotto, oppure con mix di uvetta/mandorle/noci/nocciole/anacardi che mi porto sempre dietro.
Faccio giusto? C’è qualcosa da correggere/migliorare/ottimizzare?

____________________________________________________________________________________

 Risponde il Dottor Luca Speciani:
Buongiorno Carlo,
io ritengo che uno sportivo debba cercare di raggiungere il proprio fabbisogno calorico quotidiano all’interno dei tre pasti principali, che devono essere completi, equilibrati e sazianti. La sua indicazione, quindi, relativa ad una fame permanente, potrebbe nuocere alla sua prestazione in quanto la leptina (ormone della piena Normocaloricità che stimola i principali assi metabolici) in condizioni di fame cala, riducendo poi massa muscolare e metabolismo in genere.
Per non avere fame fuori pasto è possibile completare ogni pasto, invece che con il classico “dolce”, con noci, nocciole, mandorle, che sono alimenti lipoproteici che quindi non alterano i rapporti glicemici del pasto se non nel senso giusto.
Qualora neppure questa abitudine sia sufficiente, è possibile anche (per gli atleti che consumano molto) inserire uno o due spuntini, in cui i semi oleosi possono fare la parte del leone (banana e noci, mandorle e miele, ricotta e pinoli, datteri e nocciole ecc.). L’assunzione di biscotti, biscottini, cracker lontano dai pasti non può che essere fortemente sconsigliata a causa del forte impatto glicemico di questi alimenti zuccherini dal forte potere ingrassante.
Infine una considerazione: con un colesterolo buono alto come il suo (95!) la sua situazione non può e non deve assolutamente essere considerata dislipidemica. Si tenga stretto il suo buon colesterolo, precursore di molte importanti molecole biologiche (dal testosterone alla Vit.D).

Luca Speciani
www.dietagift.it
www.medicinadisegnale.it

Altre lettere