Login/account

Condropatia ginocchio sinistro

Condividi

Gentilissimo Dottore
Sono una sua affezionata estimatrice, leggo sempre le sue rubriche su Donna Moderna e ho letto dei suoi libri.
Ammiro molto e condivido il vostro lavoro, siete bravi, grazie per i vostri consigli molto utili.
Io premetto che non sono brava a scrivere e sono anche un po’ imbranata e avrei da farle una domanda :
Da un po’ di tempo non posso più correre e nemmeno camminare perché l’ortopedico me l’ha sconsigliato
a causa di una condropatia del ginocchio parecchio dolorosa, con cosa potrei sostituire la corsa o la camminata?
A casa ho un tappeto elastico, potrebbe essere utile?
E per quanto tempo posso esercitarmi senza affaticare la cartillagine che è parecchio consumata?
Dimenticavo di dirle che ho 54 anni e un fisico minuto.
Spero di non essere stata troppo noiosa.
Sperando in una sua risposta la ringrazio vivamente e le porgo cordiali saluti
Carmen
Risponde Luca Speciani:

Tutto dipende, naturalmente, dal livello di gravità dell’usura cartilaginea.
Molte cose si possono fare per evitarne la progressione e continuare a correre.
Si possono effettuare iniezioni di acido ialuronico nell’articolazione (che posso effettuare anche direttamente in studio) si possono usare fascette meccaniche di protezione, si possono fare esercizi di potenziamento dei muscoli protettivi, e naturalmente si deve mangiare Gift..
Ci sono ortopedici più prudenti, altri meno. Vietare la corsa è un rimedio estremo, a cui si deve arrivare solo se si sono esaurite tutte le possibili alternative. Naturalmente è possibile he per un certo eriodo sia consigliabile praticare sport meno traumatici, come nuoto, ciclismo, pattinaggio, nordic walking.
Venga in studio a farsi vedere: esamineremo insieme la documentazione in suo possesso e potrò darle volentieri la mia opinione in merito.
A presto
Luca Speciani

Altre lettere